venerdì 15 aprile 2011

Canzone d'amore


Per dire cos'hai fatto
di me, non ho parole.
Cerco solo la notte
fuggo davanti al sole.

La notte mi par d'oro
più di ogni sole al mondo,
sogno allora una bella
donna dal capo biondo.

Sogno le dolci cose,
che il tuo sguardo annunciava,
remoto paradiso
di canti risuonava.

Guarda a lungo la notte
e una nube veloce
per dire cos'hai fatto
di me, non ho più voce

Hermann Hesse

15 commenti:

  1. Finalmente Miriam. Bellissimi questi tuoi alberi e bellissima la poesia che hai scelto per accompagnarli.
    Un bacione. Elvi

    RispondiElimina
  2. Uno slancio irresistibile e vitale verso un cielo caldo, luminoso, accogliente. Sostenuto dalle emozioni di Hesse che io leggo spesso in 'Acquarelli' dove scrive pagine di straordinario colore. Ciao. Luigi.

    RispondiElimina
  3. The colors are just fabulous.

    RispondiElimina
  4. Grazie mille carissima Elvira (sono finalmente riuscita a lasciarti anch'io un commento sui tuoi ultimi lavori).
    Grazie Luigi: i tuoi commenti sono ricchi di poesia ed emozionano come i tuoi acquerelli...devo passare a visitarti nei tuoi blog. Ho intravisto anche quello dedicato alle fotografie!!
    Thank you very much Asid!!!

    RispondiElimina
  5. Bentornata Miriam, un ritorno che inizia con un bellissimo acquerello ed una non meno bella poesia. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Grazie anche a te Tito: un abbraccio!!! Tu sei diventato bravissimo!!!

    RispondiElimina
  7. Miriammmmmm! gran ritorno con questo acquarello stupento e il commento poetico.
    un abbraccio
    mario

    RispondiElimina
  8. Meraviglioso lavoro Mirian, ha una larghezza verticale che ci fa viaggiare, le fusioni sono fantastici e delicato, molto ben suonato congratulazioni!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  9. Veramente una magia questi alberi! Grazie per avermi fatto conoscere questa magnifica poesia di Hesse, buon fine settimana! Arianna

    RispondiElimina
  10. Mario: grazie mille. Come stai? Ogni tanto sono riuscita a curiosare, ma da lontano e di corsa. I tuoi acquerelli sono sempre splendidi ed eseguiti con grande maestria.
    Ziamaina, grazie mille per il tuo ben tornata!
    Nil ho ammirato i tuoi lavori: i tuoi colori lasciano senza fiato SUBLIMI! Sono un tripudio per gli occhi!
    Arianna sempre carinissima. Grazie!

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Mi piacciono questi tuoi alberi che paiono spiccare il volo verso l'alto: invitano a sognare e a liberarsi dal peso del presente. I colori poi creano un'atmosfera calda e confortevole. Brava! Un sorriso da luisa

    RispondiElimina
  13. Sono molto belli. Tutti. Questo in particolare mi fa rivivere i molti momenti in cui avrei voluto fermare il tempo, immerso in profumi e riflessi di luce. Magie che solo un acquarello può ricreare.
    Gualtiero

    RispondiElimina